Teramo – Carrarese 1 – 1 – Il Report del Piviere – Culo di marmo e… prese per culo.

Mettiamoci alle spalle anche questa giornata dove possiamo mettere in conto ulteriori due punti persi, siamo già a quota cinque, forse sei, troppi.
Purtroppo continuiamo a pagare i nostri limiti ben oltre il lecito. E’ vero che la nostra è una squadra costruita per salvarsi, è vero che il reparto avanzato è incerottato come non mai, è vero che la “qualità” sotto porta è prerogativa esclusiva di Lapadula, Donnarumma e Bonaiuto, è vero che giochiamo sempre noi in dieci e gli altri in undici ma la fortuna ci ha vergognosamente voltato le spalle…
Oggi contro una squadra di onesti marmisti del pallone (ma con un ottimo portiere) abbiamo addirittura rischiato la sconfitta sull’unico mezzo tiro in porta di tutta la partita e questo la dice lunga sulle nostre difficoltà. La squadra gioca, i ragazzi in campo danno il centouno per cento ma al primo errore alla prima disattenzione veniamo puniti alla grande. Non può essere solo frutto dei nostri limiti.
Questo sarà il filo conduttore del nostro campionato. Per vincere le partite abbiamo bisogno che tutti, MA PROPRIO TUTTI, scendano in campo al massimo della forma. Con i centravanti titolari senza cerotti la partita di oggi la si vinceva facile facile, la Carrarese è stata veramente poca cosa. Tanto nulla in avanti quanto granitica a centrocampo e in difesa. Per i tre punti sarebbe bastato un Lapadula al 15% anziché al 2% .
Lo si era detto ad inizio campionato che quest’anno avremmo dovuto lottare con il coltello tra i denti per ottenere una salvezza che è queste prime giornate hanno certificato abbondantemente alla nostra portata. La squadra è questa e va capita e sostenuta. I giocatori rappresentano quanto di meglio in questo momento la società è in grado di offrire. Non commettiamo l’errore di guardare alle corazzate del girone. Ben altro spessore, ben altre rose, ben altri costi.
Andiamo avanti con serenità, rabbia ed umiltà e vediamo di riprenderci a Pistoia questi maledetti punti lasciata per strada, sempre con la consapevolezza che le salvezze si conquistano anche punto su punto… e noi ci salveremo alla grande
FORZA RAGAZZI SIAMO SEMPRE CON VOI.
Una considerazione a margine di tutto però è giusto farla… in un contesto come il nostro, in un campionato così equilibrato, dove le risorse economiche non ci consentono di avere 23 giocatori allo stesso livello non riesco a capire il perché ci si ostina a giocare con il fuoco.
Io non so e non voglio sapere su che basi vengono conclusi gli accordi di “prestito” ma a Di Giuseppe voglio solo dire che NON PRETENDO i migliori della categoria, NON PRETENDO acquisti folli NON PRETENDO UN CAZZO NIENTE ma il rispetto per una maglia e per una piazza che fa calcio da cento anni lo pretendo eccome.
Noi non siamo le devote società SATELLITE di nessuno, non siamo le devote CANTERE di nessuno, non siamo i LABORATORI di nessuno… men che meno di delfini e cavallucci marini, piuttosto riparto dalla prima categoria e mi faccio ridare del fallito da un tifoso del ROSCIANO CALCIO qualsiasi… ma io di vedere schierato in campo, costi quel che costi ( e costerà tanto), un giocatore palesemente inadeguato al ruolo, devastante sotto l’aspetto dell’equilibrio, tanto dover impegnare sistematicamente un giocatore alla sua copertura, non lo posso accettare.
Me ne fotto dei vari accordi e me ne fotto ampiamente di come va il calcio oggi.
Non viviamo sulla luna, è ovvio che per una società come la nostra la valorizzazione dei giovani è una pratica necessaria, ma devono essere bravi veramente (vedi Cenciarelli) e ci devono saper dare quel valore aggiunto fatto di vittorie e promozioni… per noi la situazione non è nuova caro DS, sappiamo benissimo cosa significa…..abbiamo allevato gente come Pepe e Chiesa, giocatori che da soli ci hanno regalato infinite emozioni, valorizzazioni riuscite alla grande e con grandissimo orgoglio da parte nostra.

Caro DS non ci prendiamo per il culo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *