Solo semplici coincidenze? – Donnarumma e Perrota come Motta e Molinari?

I primissimi giorni di luglio la Teramo Calcio ufficializza l’acquisto di un richiestissimo bomber di categoria, Alfredo Donnarumma e un giovane “centrale” (sottolineamo centrale) di grande avvenire, Marco Perrotta.

Inevitabilmente il pensiero è andato all’estate del 2002 quando il presidente Malavolta porta a Teramo il bomber del Sud Tirol, Simone Motta e con lui, gioco forza, un centrale tutto da scoprire, tale Moris Molinari. Insieme segneranno 33 gol e sfioreranno la serie b…

Cosa c’è di simile in queste due situazioni?
Nel mondo del calcio è normale che per avere un centravanti di categoria devi anche accollarti un difensore senza speranze?
Perché un allenatore mette a rischio la propria squadra ostinandosi a far giocare un centrale a terzino sinistro relegando in panchina giocatori di ruolo, seppur mediocri?
Siamo sicuri che facciamo il bene del giocatore e della società ad esporre un ventenne ai fischi delle tribuna oramai stufa dei continui errori e dei punti lasciati per strada?

Andiamo a dormire con queste domande, magari domattina troveremo le riposte…

FORZA TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *