Pontedera – Teramo 2-4 – La partita perfetta…

MERAVIGLIOSI…..semplicemente MERAVIGLIOSI.

Undici indomiti leoni dal primo al novantaquattresimo minuto… una sinfonia dove tutti (panchinari compresi tranne uno) hanno dato il meglio e forse qualcosa in più. Lo spirito è quello giusto. Vittoria di valore assoluto sia per la classifica che per l’avversario che avevamo di fronte. Una gran bella squadra con uno dei giocatori (Grassi) più forti dell’intera serie C. Vittoria che deve accrescere la convinzione di questi ragazzi che hanno le carte per poter competere a pieno titolo contro le squadre più forti di questo girone.
Non siamo una corazzata, altrimenti l’avremmo vinta in superiorità numerica senza grossi sforzi, anche se è importante sottolineare che la vittoria è arrivata in parità numerica, ma la cronica difficoltà di andare in gol e chiudere le partite stravinte sul piano del gioco è stata annullata dal un CUORE GRANDE e da una voglia di combattere più forte di qualsiasi limite.
Quando questa squadra gioca con la concentrazione e la rabbia evidenziate oggi è capace di qualsiasi impresa. Ma tutti devono dare il massimo con i piedi e con la testa … tutti… nessun escluso!
Classifica alla mano è facile sognare ma ad oggi cerchiamo di guardare ancora alla salvezza (che non è poco), tanto per scaramanzia tantissimo perché per giocarcela fino in fondo qualche piccolo ritocco servirebbe. Magari prendendo a pedate in culo chi non merita di indossare questa maglia, chi non merita di essere un fiero rappresentate in campo di questa meravigliosa piazza, chi pensa di stare a Teramo solo ed esclusivamente per il proprio tornaconto personale. Questa gente storicamente la schifiamo a prescindere…..bravura o meno…..piede fatato o meno….le prime donne non ci hanno mai fatto vivere emozioni e mai saranno in grado di farlo per cui auspichiamo che a Gennaio si riescano a liberare certi armadietti del “Bonolis” pieni di sex toys e scarpette da ballo per dare spazio a gente che considera le “palle” elementi essenziali del proprio lavoro e non strumenti per il dopo-lavoro.
Adesso godiamoci il momento, urliamo in faccia la nostra gioia a chi ci vuole male ( e non sono pochi), urliamo in faccia la nostra gioia a chi vorrebbe essere al nostro posto ( e non sono pochi), a chi pur di vivere un piccolo momento di esaltazione e ricordare momenti che non torneranno mai più festeggia compleanni inesistenti e a chi, pur potendo per numeri e tradizione, difetta da sempre di umiltà e competenza calcistica.
Oggi parlare dei singoli non avrebbe senso tutti hanno giocato da applausi… ma per qualcuno una eccezione è giusto farla.
Perrotta è un giocatore nuovo, un giocatore completamente trasformato rispetto allo scorso mese dove era troppo evidente la sua inadeguatezza. Non sappiamo il perché e nemmeno ci interessa saperlo quello che conta per noi sono le prestazioni e il contributo che si fornisce alla squadra. Oggi il ragazzo è stato a pieno titolo uno degli undici leoni DECISIVO in questa splendida vittoria. Avanti così ragazzo e non mollare.
Petrella… un giocatore cresciuto calcisticamente grazie alla Teramo Calcio, un furetto dalle enormi potenzialità autore oggi di una perla di rara bellezza, un giocatore che potrebbe regalaci grandissime emozioni se solo riuscisse a trovare continuità. Spero che la meraviglia di oggi possa contribuire a consegnare alla squadra quel valore aggiunto che è mancato da inizio stagione.
Diakitè… avrà anche giocato un grande, grandissimo, primo tempo, sarà anche lui un giocatore nuovo ma la fesseria di oggi è di una gravità estrema e dimostra che su questo giocatore difficilmente ci si può fare affidamento Quando il gioco si fa duro” i duri cominciano a giocare” e gli idioti escono mestamente dal campo a testa bassa per una seconda ammonizione presa per aver allontanato la palla al sesto minuto del secondo tempo con la propria squadra in vantaggio sia di uomini che di risultato e in pieno controllo della gara… a voi le conclusioni. Questo ha perso il lu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *