Montereale – TERAMO = 0-0 – … DEL GRAN SASSO TI SENTI IL PADRONE MA DELL’ABRUZZO TU SEI IL CAFONE!!!

Quando una squadra costruita con passione, umiltà e competenza arriva da capolista a giocarsi la serie B in casa di una pseudo corazzata, costruita per centrare la B diretta oppure, nella peggiore delle ipotesi, un posto per i play off con la sfrontatezza, la classe, l’organizzazione di gioco e l’intelligenza messe in campo oggi dal TERAMO significa che questa squadra, LA NOSTRA SQUADRA, è in assoluto LA PIU’ FORTE DEL LOTTO.
Il pareggio di oggi rappresenta molto di più del dato oggettivo dell’ennesimo risultato utile consecutivo. E’ un segnale forte lanciato alle altre ma soprattutto all’Ascoli che da quelle parti poco tempo fa aveva raccolto solo una meschina figura di merda. Il Teramo non scherza, intensità allo stato puro… Non abbiamo in campo delle puttanelle super pagate, ma possiamo orgogliosamente vantare gente con ottima tecnica, tanta fame e PALLE D’ACCIAIO… l’unico strumento che non si compra al calciomercato (con i soldi della ricostruzione) ma è decisivo per battagliare e vincere in questa categoria
Il Teramo di oggi ha saputo domare un avversario che si giocava la partita della vita… controllandolo abbastanza agevolmente nel primo tempo e surclassandolo sul piano del gioco e delle occasioni nel secondo. Predominio territoriale che solo per puro caso e una discreta dose di culo dall’altra parte non ha regalato i tre punti a chi li meritava veramente. Sarebbe stata l’apoteosi per i 700 calorosissimi tifosi biancorossi al seguito ma non sempre è facile vincere. Ma va bene così.
Bravissimi tutti i ragazzi in campo con una nota di merito particolare per un immenso Amodio. Vero faro di questa squadra. Un giocatore grandioso che recupera palloni e detta i tempi con perfezione assoluta. Immenso anche Cenciarelli battagliero su ogni pallone spina dorsale del nostro centrocampo. Bene anche Scipioni in un ruolo assai difficile da interpretare soprattutto in una gara così importante. Meno bene Di Matteo che ancora non sembra essere al meglio della forma. Lo aspettiamo volentieri perché sappiamo benissimo che può essere il giocatore della svolta
Non era facile nemmeno per i Gemelli del Gol… oramai il pericolo pubblico numero uno per tutte le difese… super controllati e super picchiati anche oggi da fabbri professionisti che al gioco del calcio preferiscono calci, pugni e gomitate. Aiutati ovviamente da un arbitro in versione casalinga che ha favorito il pestaggio e smorzato sul nascere tutte le ripartenze pericolose della nostra squadra. Nonostante tutto giocate meravigliose e almeno tre limpide palle gol (e un rigore negato su Donnarumma). Fantastici.
Anche la difesa nelle poche occasioni che è stata chiamata in causa ha retto alla grande. Grazie ad un ottimo Caidi al solito principesco Speranza e all’attentissimo Perrotta…
Di pericoli veri il SONTUOSO Tonti non ne ha corsi, quelle poche situazioni di difficoltà è stato capace di risolverle come suo solito alla grande. Una vera sicurezza.
Avanti così ragazzi un altro tassello verso la conquista del SOGNO.
ORGOGLIOSI di voi e adesso sotto con la SPAL… VINCERE… VINCERE… VINCERE…
SOLO VINCERE!

Tutto liscio sul fronte ordine pubblico….solo una “scaramuccia artistica” in autostrada con uno striscione aquilano su un cavalcavia che ci invitava “al rispetto per il capoluogo”… pronta la risposta biancorossa con una “testa di porchetta” DOP posizionata in bella vista sul cartellone “uscita aquila est”…GENIALI !!!!!
OSCAR 2015…..
FORZA MAGICO TERAMO

FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *