Reggiana – Teramo = 0-0 – Orgogliosi di voi…….

Il viaggio……

Le avvisaglie di un pomeriggio più difficile “su strada” che in campo si erano avute già alla partenza evidenziate dalla non facile la gestione del “carico” pullman, una procedura più lunga e laboriosa di quello delle barelle dell’UNITALSI per i viaggi della speranza.
I 54 fortunati sapientemente selezionati dalla impeccabile organizzazione di due figure storiche del tifo biancorosso rappresentano sicuramente quanto di meglio questa città riesce ad esprimere a livello di passione, colore e teramanità .
Non era facile comporre l’orchestra e solo chi ha veramente in mano il polso della piazza può riuscire in una impresa così delicata.
Diversi i momenti “particolari” di un viaggio affrontato per oltre 800 km in posizione “fetale” in uno spazio vitale ridotto al minimo indispensabile quanto basta per una sufficiene respirazione, con il rodato bolide solitamente utilizzato per la impegnativa tratta “Teramo-Tintorale- Aprati di Crognaleto” ed era perciò facile immaginare che la Teramo- Reggio Emilia sarebbe stata per il mezzo motorizzato una tranquilla passeggiata di salute.
Così è stato. Con i suoi 109 Km orari di media tra sobbalzi innaturali e sinistri scricchiolii a dispetto dei degli inguaribili pessimisti si è arrivati al Mapei Stadium perfetto anticipo poco prima del pullman della Teramo Calcio. Magnifico
Segnaliamo, solo per amor di verità e senza alcun spirito polemico, che gli unici ad essere dotati di sedile allungabile con termoregolazione, massaggio shiatsu, wi -fi e TV COLOR LCD HD Satellitare erano proprio i due organizzatori che non mostrando il minimo senso di colpa guardavo tutti dall’alto in basso e a tratti anche abbastanza stizziti nei confronti di chi faceva giustamente notare una eccessiva disparità di trattamento tra le “classi”.
Ma a mio avviso la cosa ci può stare.
Come non è passata inosservata la forte personalità dell’ autista che alla partenza ha più volte evidenziato, anche a brutto muso, l’assoluto divieto di fumare……diktat pienamente recepito dai presenti con una produzione di fumo e polveri sottili , in circa 10 ore di viaggio, pari a due giorni pieni di lavoro dell’ILVA di Taranto.
Altra chicca degli organizzatori l’inaspettato dono ai partecipanti di un panino con la porchetta.
D’altronde quando arrivi alle Hawaii ricevi corone di fiori per noi un bel panino con la porchetta è stato un gradevolissimo segnale di benvenuto…….. ognuno ha quel che merita.
Il viaggio di ritorno, per i più, nuovamente in posizione “fetale” è scivolato in tutta tranquillità grazie anche al risultato positivo in campo del nostro Teramo. Gli altiforni dell’ILVA hanno ripreso a produrre scorie a pieno regime e qualche inguaribile ottimista ha abbandonato la posizione fetale ed è riuscito a rannicchiarsi sul sedile formando con il corpo una innaturale posizione a forma di “B”….elasticità muscolore e voglia di vincere a tutto tondo.
Ultima nota di merito per gli organizzatori …..per come è stata gestita la “verifica dei presenti” ad ogni ripartenza dopo le soste (compresa quella post-gara) è stato veramente un miracolo l’aver riportato in città più del 60% degli iniziali partenti. Spettacolare ragazzi. Grazie a tutti.

La partita…..

Bellissima giornata che non si è trasformata in un autentico trionfo per la nostra totale (e storica) assenza di culo, l’elemento basilare del pallone, talmente importante che moltissime realtà anche piccole ed insignificanti sono state capaci di costruirci storie sportive di ottimo livello. Ma noi, si sa, vittorie solo SUDATE sul campo. La fortuna non ci appartiene e mai ci apparterrà.
Positivo il clima nel nostro settore. Colorare di biancorosso il meraviglioso Mapei Stadium non era facile ma come al solito Teramo quando è chiamata a raccolta la sua presenza la fa sentire alla grande e non teme confronti.
Emozionate il boato che ha salutato l’ingresso dei nostri ragazzi per la fase di riscaldamento. Una carica importante e fondamentale per

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *