Pisa-Teramo 1-2 – Scusate il ritardo… stiamo arrivando!

Innanzitutto non chiamiamola “impresa”. Le imprese sono ben altre, inaspettate e per lo più frutto del caso, vittorie estemporanee di squadre piccole ed insignificanti. Se permettete non è il nostro caso. Noi piccoli e insignificanti non lo siamo mai stati, ci siamo voluti “vestire” da mediocri per un intero girone di andata. Le attenuanti c’erano, alcune reali, altre molto di comodo…comunque sia il vero Teramo è questo ed è un Teramo bello, ordinato e convincente. E’ bastato veramente poco per regalaci una vittoria importantissima…è bastato schierare in campo i migliori acquisti a costo zero di questa sessione di mercato…la convinzione, la rabbia e quella umiltà ritrovata, elementi indispensabili per scrollarsi di dosso quella “scimmia” che rischiava seriamente di compromettere il nostro futuro.
Pisa annichilito da primo all’ultimo minuto, personalità imponente e una dimostrazione di forza eccellente…sul piano del gioco, nulla di nuovo, la palla gira che è una meraviglia, perfettamente in linea con quasi tutte le prestazioni del girone di andata…sul piano dell’intensità, dell’attenzione e della voglia di vincere nemmeno lontana parente del Teramo dell’ Aquila, di Ferrara o di Macerata…decisamente un’altra squadra…anzi FINALMENTE UNA VERA SQUADRA.
In alcune sconfitte era evidente il “menefreghismo generale” ed è per questo che urlavamo forte il nostro disappunto nei confronti di chi pur avendo i mezzi per vincere offriva prestazioni ai limiti dell’indecoroso. Un intelligente “rimpasto” di spogliatoio non avrà regalato fuoriclasse assoluti dei quali, francamente non avevamo e non abbiamo tutt’ora bisogno, ma ci ha permesso di allontanare i “cancri” inutili e dannosi e sostituirli con gente di ottimo livello ed estremamente motivata.
Cruciani , oggi sontuoso, non arriverà da “Copacabana”, non avrà un procuratone al seguito che gli consente di guadagnare palate di soldi pur non avendo ancora dimostrato un cazzo niente a nessuno…ma abbiamo la certezza di aver preso un grandissimo giocatore…come lo stesso Forte, ancora a secco di gol, che risulta comunque preziosissimo …così come lascia ben sperare la sua volontà di far bene in una piazza che ha sempre spianato la strada a chi ha saputo dimostrare rispetto e spirito di sacrificio per questi colori.
Oggi praticamente perfetti tutti i reparti, dalla difesa con il solito indomito Ministro a dettare i tempi, a Nebil Caidi, commovente per impegno e attenzione, non avrà il passo stilistico dell’immenso, inarrivabile, Capitano ma l’efficacia è praticamente quasi allo stesso livello…
Per la seconda giornata consecutiva segnaliamo la buona prova di Scipioni che seppur lentamente sembra avvicinarsi a quello stato di forma tale da renderlo uno dei pochi giocatori insostituibili. Superlativa invece la prova di Di Paolantonio, presente in ogni zona del campo e parte attiva di tutti e due i nostri gol… il carattere e la grinta di un teramano vero, uno che sembra aver ben compreso già da diverso tempo il significato profondo di avere l’onore di indossare e difendere i colori della propria città.
Questa vittoria va sicuramente ben al di là dei semplici tre punti, certamente importantissimi, ma supportati da tantissime conferme che fino a domenica scorsa potevano essere solo timidi segnali di ripresa.
Adesso andiamocela a giocare senza perdere un solo etto della umiltà ritrovata, personalmente non vedo in giro tutti questi squadroni, a livello di gioco siamo i migliori e non dobbiamo temere nessuno, il campo lo ha dimostrato…
Il report di Teramo-Ancona si chiudeva così…”Sabato si va a Pisa…trasferta impegnativa ma non proibitiva. Se l’approccio sarà quello giusto nulla è impossibile… io ci credo… qualcosa è cambiato”
ebbene si qualcosa effettivamente è cambiato e senza voler peccare di presunzione ci sentiamo di dire SCUSATE IL RITARDO…STIAMO ARRIVANDO…
FORZA MAGICO TERAMO
FORZA IL VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *