E ci aggrada anche la terza… – Sconfitti… ma usciamo a testa alta!

Prima uscita stagionale ufficiale del Teramo1913 al “Moccagatta” di Alessandria.
Il nostro primo pensiero oggi non può non andare a quel manipolo di appassionati del Vecchio Diavolo che in barba ai chilometri, al caldo afoso, alla code dei vacanzieri estivi, alle spese economiche e al possibile immaginabile, hanno portato ancora una volta il proprio sostegno incondizionato al Vecchio Diavolo con passione e orgoglio.
Partiamo dalle certezze. Questi tifosi sono l’unica vera certezza che oggi ha il Teramo1913. È grazie ai racconti “via radio” (WRP… ndr) di qualcuno di loro se oggi siamo in grado di mettere in fila due righe.
A proposito, serpeggia del malumore negli ultimi tempi circa la pezza che parte della tifoseria continua a mostrare e che molti non gradirebbero perchè ritenuta inopportuna.
Si può parlare a lungo sull’opportunità di mostrare questa pezza. Tutte le opinioni ci sembrano legittime e rispettabili, quel che ci sembra corretto è che chi protesta abbia credibilità agli occhi di chi si sbatte sempre e comunque per i colori biancorossi ed è sempre presente a prescindere dai Lapaquá, dalla posizione di classifica, la serie A, ecc. ecc… Non stiamo dicendo che a noi piace particolarmente quella pezza. Diciamo che non si può pretendere molto dopo quanto successo e che è necessario essere credibili per rivendicare ogni posizione. La buonafede di tutti è fuori discussione.
Per come la vediamo noi, è solo il campo che deve parlare.
Andiamo alle note tecniche. È nostra convinzione che quando questa squadra avrà “sciolto” i pesanti carichi di lavoro a cui è stata sottoposta ed inizierà a correre veramente, allora noi tifosi avremo di che divertirci. Perdere dispiace sempre, soprattutto a noi che amiamo il Vecchio Diavolo, ma i nostri obiettivi vanno e devono andare ben oltre la Coppa Italia. Il mister trarrá insegnamento da queste partite e la squadra si sta amalgamando. Questa partita sará servita a Mr Zauli per capire chi non è del tutto funzionale alla causa, chi crescerà con il passare del tempo, chi saprá giocare come lui chiede ecc. ecc.
La sconfitta del Moccagatta non ci deprime più di tanto perchè ci fa intravedere un Teramo con le idee molto precise e una fisionomia di gioco che inizia a delinearsi. Smussando certi angoli e giocando molto da qui al 28 agosto potremo avere una squadra che, ripetiamo, potrebbe darci delle soddisfazioni. È il tifoso che ora deve dare un segnale concreto al Teramo1913 !!!

FORZA RAGAZZI
SIAMO SEMPRE CON VOI
NON VI LASCEREMO MAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *