Fabio Latilla di Molfetta… tra Kant e Cyborg! – Scheda semiseria dell’arbitro della gara…

Sarà il bitontino e 1° anno in Lega Pro Fabio Natilla della sezione di Molfetta ad arbitrare il delicato incontro tra Teramo e Mantova

Solo 3 gare dirette con 1 vittoria dei locali, 0 pareggi e 2 vittorie degli ospiti.

Troppo poco per giudicarlo.
E allora questa volta racconteremo qualcosa di diverso di questo arbitro tutto da scoprire…

Preparazione maniacale, passione antica, grinta invitta, sguardo acuto e largo sorriso, quest’uomo che calca il prato sotto mille torvi occhi sospettosi incarna perfettamente la parola “arbitro” che deriva da un verbo latino che significa “pensare, giudicare, decidere”, esattamente ciò che rappresenta il bravo Fabio.

E proprio il suo modo di essere gli valgono il nomignolo di “Immanuel KANT” il grande filosofo che fece della Critica alla Ragion Pura il suo pensiero di vita.

Mentre il suo modo maniacale di prepararsi alle gare gli valgono l’appellativo di “CYBORG”

Molto incline al dialogo con i calciatori tanto che in 3 gare ha fatto solo 10 ammoniti (media 3,33 a gara) e 0 espulsioni.
Nessun rigore concesso e nessun precedente con le due squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *