Teramo – Fermana = 0-0 – un diavolo spuntato…

A consuntivo di questa sesta giornata (quinta effettiva per noi) un dato di fatto sembra chiaro e limpido… le testacce di cazzo in giacca nera le mandano tutte a noi.
La fregna che vi cieca…
Detto ciò… pareggio tutto sommato accettabile per una gara dominata sul piano del gioco ma assolutamente insufficiente nella fase offensiva. Un vero peccato perché anche oggi i nostri ragazzi hanno offerto una prova superba. Novanta minuti giocati alla grande per intensità…nessun rischio, una sola grande occasione di passare in vantaggio con un quasi gol su calcio di punizione e un rigore che ovviamente non ci viene concesso come da copione. Ma é troppo poco… anzi quasi nulla per un gruppo che fino ai venti metri non sbaglia nulla e che domina in lungo e in largo con una buona corsa.
Facile non era contro un branco di catenacciari ma è innegabile che la porta non la vediamo… a centrocampo abbiamo giganteggiato… mazzate a tutta… palloni carpiti con annesse tacchettate assassine e schiaffi di contorno… .(Sales sontuoso anche oggi per impegno e cattiveria) ma il tutto si rivela uno sforzo utile solo a tenere lontano dalla nostra porta gli avversari… poco non è… ma vincere diventa quasi impossibile!
I giocatori di maggior talento come Tulli e Bacio Terracino trovano sempre difficoltà nell’ esprimere l’enorme potenziale a disposizione.
Le punte… Foggia prima e Barbuti nel secondo tempo non hanno saputo (o potuto?) offrire il contributo sperato.
Passi per Barbuti…giocatore nel quale continuiamo a credere fermamente….. reduce da un infortunio e da poco reintegrato in rosa ma Foggia anche oggi è stato surclassato su ogni pallone.
I “tecnici” parlano di ” …un prezioso e oscuro lavoro di raccordo… ” ma da che mondo e mondo il centravanti oltre che raccordare dovrebbe anche fare gol… e il buon Ciro pur dimostrando sempre il massimo dell’impegno i gol non li fa… ma nemmeno se li “mangia” il che significa che la porta non la fiuta proprio…
Obbiettivamente oggi non era facile conto un catenaccio vecchio stile ma la prestazione di quello che dovrebbe rappresentare il nostro più importante terminale offensivo non ci è piaciuta affatto. Sarà solo una problema di forma fisica come ci auguriamo, ma ad oggi la mancanza è troppo evidente.
Comunque sia portiamo a casa questo punto con serenità. La strada verso la salvezza è ancora lunga.
Un obiettivo fondamentale da costruire con pazienza giornata dopo giornata… e tutti assieme.

FORZA MAGICO TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *