Vis Pesaro – Teramo = 0-0

Un sontuoso Persia ci stava per regalare, da solo, una vittoria di importanza capitale. Partita fantastica.
Al contrario un giocatore, un attaccante, l’ennesima vittima sacrificale (le sue colpe sono in minima parte) di questo Teramo senza gioco e senza gerarchie, senza leader in campo e fuori, con un Presidente incapace al timone, prende il coraggio a quattro mani.. .sistema la palla sul dischetto e calcia una indecorosa ciabattata facilmente neutralizzata… e caro tifoso biancorosso che stavi per esultare… fatti n’angulo pure stavolta!
Per una squadra che “intravede” la porta avversaria solo con il sistema Braille… e nemmeno sempre… gettare alle ortiche una occasione del genere non è accettabile… lo è ancor meno se un calciatore di sua spontanea volontà si arroga il diritto di scippare la battuta al rigorista designato. Con Bacio Terracino in campo nessuno si dovrebbe permettere solo di pensarla una troiata del genere. Già vedere in panchina un calciatore di valore assoluto, la cui unica colpa è quella di non generare “minutaggio” è un insulto all’intero mondo del calcio. Vederlo poi relegato ai margini e preferito ad uno come Zecca, il cui unico pregio è quello di generare “minutaggio”, lascia perfettamente intendere come questa società non abbia più un cazzo da dare e da dire alla nostra gloriosa piazza.
E si poteva anche perdere se il “buon” Olcese, che ritroviamo sontuoso cammellone come lo avevamo lasciato, non avesse tirato sulla traversa il rigore concesso alla Vis all’ultimo secondo, dell’ultimo minuto di recupero. Un momento di terrore puro che ha generato più “cristi” e “madonne” di un rosario di gruppo il venerdì santo. Per fortuna al padre eterno sono fischiate le orecchie e magnanimamente ha ritenuto di dover stoppare questa strabordante “ola” a suo nome.
Comunque sia andiamo avanti. La filosofia societaria ci impone di guardare al presente e al futuro con lo stesso terrore che si leggeva nel viso di Moana Pozzi quando realizzava l’arrivo di Rocco Siffredi alle sue spalle… Viviamo giorno dopo giorno grazie ai conti della ragioneria “di stato”, con la “calcolatrice” a bordo campo, strumento di una importanza capitale. L’aggeggio detta le regole in campo e fuori, gestisce cambi e situazioni tattiche. Non giochiamo con moduli studiati in base all’avversario di turno, ma con le “quattro operazioni”
Tornando al campo… non possiamo tacere nemmeno la splendida prova di Nebil CAIDI. Lui e Speranza, piaccia o no, rappresentano oggi l’unica fonte di salvezza. Un sostegno irrinunciabile per i baldi giovani al loro fianco.
E’ vero che siamo la difesa più battuta del girone ma è altrettanto vero che senza di loro le probabilità di prendere gol sono al 100%… con loro al centro della difesa abbattiamo la percentuale fino al 65/70%… e non ci sembra poco per una squadra di una leggerezza disarmante, dal peso medio stimato di circa 25 Kg pro-capite
Ora sotto con la Triestina. Altra grande squadra del nostro girone, ben organizzata in campo e fuori dove persino uno come Mirketto Petrella, anche grazie alla spinta della bora, riesce a sembrare un nostrano Garrincha. Speriamo di non rivedere la disarmate differenza di valori in campo che si sono evidenziati nella gara contro il Pordenone.
Non perdere sarà fondamentale soprattutto per non regalare l’ennesimo Natale di merda ad una tifoseria anche ieri, nel gelo di Pesaro, un esempio di passione ed attaccamento alla maglia.

CAMPITELLI STRAVATTENE…..!!!!!!!
FORZA TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

4 pensieri riguardo “Vis Pesaro – Teramo = 0-0

  • 16 Dicembre 2018 in 21:59
    Permalink

    Ma di Piccioni ne vogliamo parlare? E di lui non credo se ne debba fare minutaggio. Mi spiegate come il più scarso calciatore arrivato a Teramo negli ultimi 50 anni (anche peggio della Ferrari parcheggiata, ricordate?) debba continuare a giocare (si fa per dire)? Ma come è possibile? Ora basta, credo che noi tifosi meritiamo rispetto, questo asino se ne deve andare. Piccioni torna a Sant’Arcangelo a rompere le palle altrui. Non ne possiamo più. Tu non segni neanche nghe lu lapps…

    Risposta
  • 17 Dicembre 2018 in 14:54
    Permalink

    Non sono affatto su Zecca. Tra qualche anno lo ritroviamo in serie A.Non si può cgiudicare un giocatore in 2-3 partite….deve giocare.Altro discorso per B.Terracino….non sta dando quello che ci si dovrebbe attendere dal giocatore se non erro più pagato del Teramo…se è così meglio a gennaio prendere altro…

    Risposta
  • 17 Dicembre 2018 in 14:55
    Permalink

    Non sono affatto d’accordo su Zecca. Tra qualche anno lo ritroviamo in serie A.Non si può giudicare un giocatore in 2-3 partite….deve giocare.Altro discorso per B.Terracino….non sta dando quello che ci si dovrebbe attendere dal giocatore se non erro più pagato del Teramo…se è così meglio a gennaio prendere altro…

    Risposta
  • 22 Dicembre 2018 in 14:31
    Permalink

    incidentalmente abbiamo giocato una partita tosta e gagliarda ma sta cosa ormai non interessa più. Si scrive solo di minutaggi, Piccioni e Campitelli, siete ossessionati nel dover mantenere una posizione poco credibile

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *