Teramo – Triestina = 2-0

Avevamo chiesto di non perdere, per non “santificare” le feste a modo nostro come spesso accaduto negli ultimi anni e invece, finalmente, raccontiamo di una vittoria.

Bella, meritata e soprattutto figlia di una gara senza sbavature. Tutti hanno offerto il meglio, lottato su ogni pallone e finalizzato una superiorità netta in ogni zona del campo.

Vincere così contro la seconda della classe è un bel segnale. La prova provata che i nostri principali problemi risiedono altrove, non certo sul campo. I giocatori fanno quello che possono. A volte meglio a volte peggio. Ma sempre il massimo.

Con il nulla al timone (e non parliamo di Maurizi), alla fine del girone di andata, stiamo forse trovano la quadratura giusta. Gli altri lo fanno a Luglio, noi al contrario, ci “aggiustiamo” strada facendo, se ci dice culo.

Con il vero allenatore in campo le cose sembrano migliorare giornata dopo giornata. 

Proietti oggi per il Teramo è di una importanza capitale. E’ lui a rappresentare l’unica figura “professionalmente” adeguata e calcisticamente preparata di questa Società dilettantistica. La maestria con la quale riesce a dare equilibrio, dettare i tempi e condurre per mano i più giovani è garanzia di crescita costante. Come costante appare la crescita di Persia, anche ieri autore di una prestazione a dir poco sontuosa. Al pari di Piacentini e di un Piccioni finalmente voglioso e propositivo. 

Speriamo solo che questa vittoria non ottenebri le menti già palesemente offuscate di chi dovrebbe operare sul mercato di Gennaio. Nonostante gli evidenti miglioramenti, per una salvezza tranquilla la squadra rimane bisognosa di rinforzi in tutte le zone del campo…

Abbiamo altresì notato la presenza in tribuna dei massimi dirigenti del Pescara, certamente interessati a qualcuno dei nostri in campo. 

Oramai siamo diventati una piccola realtà del calcio provinciale e abruzzese. Al pari del Nereto, del Pianella, del Cepagatti, del Sant’Egidio, dell’Alba Adriatica e del giulianova… paesotti dove il “grande” Pescara si reca, ricevuto con tutti gli onori, a fare incetta di calciatori.

Brutta fine povero Diavolo, l’umiliazione più grande… e tutto questo per “merito” tuo incapace Presidente. 

Grazie a te, alla tua pochezza, alla tua assoluta incapacità di fare calcio a livello professionistico ci troviamo in posizione di miserevole sudditanza.

Natale è alle porte. Siamo in genere tutti più buoni ma nei tuoi confronti non riusciamo ad esserlo nemmeno per santificare le feste. Tu non hai rispetto dell’istituzione Teramo Calcio, non puoi quindi pretendere alcun rispetto da chi a questa istituzione dedica ogni istante della propria esistenza.

 

CAMPITELLI STRAVVATTENE…..!!!!!!!

FORZA TERAMO

FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

10 pensieri riguardo “Teramo – Triestina = 2-0

  • 23 Dicembre 2018 in 22:57
    Permalink

    Invece prima di Campitelli, i giocatori del Pescara venivano a piedi a giocare per il grande Teramo, vero? La critica a Campitelli ormai vi ha preso la mano…

    Risposta
  • 23 Dicembre 2018 in 23:02
    Permalink

    Un grande plauso a Proietti… Che comunque sta a Teramo solo grazie al Pescara. Mettetevi d’accordo…

    Risposta
  • 24 Dicembre 2018 in 9:18
    Permalink

    Stile Tafazzi, continuiamo a farci del male. Contenti voi….

    Risposta
  • 24 Dicembre 2018 in 13:44
    Permalink

    Come al solito il commento:perfetto tecnicamente, politicamente scorretto. Continuo nel dire che Campitelli dobbiamo tenercelo stretto altrimenti I commenti li dovremo fare all’indomani del derby col Pontevomano o con la Torrese. Almeno abbiate il pudore di tacere dopo una vittoria molto più netta del risultato del campo. Comunque il Presidente è per la terza partita assente al Bonolis. Speriamo che non si sia rotto le palle di tutte le critiche che gli muovete ad ogni partita… Buon Natale a tutti e forza Teramo.

    Risposta
    • 25 Dicembre 2018 in 10:40
      Permalink

      ci sono persone che non se lo terrebbero per niente stretto e che sono anche disposte a ripartire dal fondo se necessario.
      Se il Presidente diserta le partite della SUA squadra perchè chi non le diserta dovrebbe preoccuparsi?

      Risposta
  • 25 Dicembre 2018 in 17:22
    Permalink

    In totale disaccordo…mi spiace. Purtroppo il teramano è geneticamente programmato per autidistruggersi. Amen.

    Risposta
    • 26 Dicembre 2018 in 11:49
      Permalink

      Permalink persino un ceco vedrebbe che tirando a campare così, senza uno straccio di progetto a medio-lungo termine, si vive la fine di un ciclo in agonia.
      L’autodistruzione è in corso e sarebbe ora di metterci una pezza.

      Risposta
  • 25 Dicembre 2018 in 17:48
    Permalink

    Buon Natale a tutti inannanzittuto!!! Passando all’aspetto prettamente tecnico questa squadra che per quanto riguarda l’attacco e’ composta a mio avviso da 3 attaccanti tutti dello stesso livello(Piccioni, Di Renzo e Barbuti, nonostante quest’ultimo abbia segnato 2 gol in maniera del tutto casuale) ossia non all’altezza della categoria. A gennaio mi auguro vengano(perche’ DEVONO ESSERE PRESI) presi 2 attaccanti NORMALI , o almeno dei 2 uno che faccia gol. Non si puo0′ sempre sperare nei gol di De Grazia, Proietti o Caidi e Speranza…Oltre questo vedendo che siamo la SECONDA difesa piu’ perforata del campionato non credo serva ribadire, ma lo faccio lo stesso,che un difensore con le palle serva eccome, come pure un centroccampista ben strutturato fisciamente. Qui pare che la vittoria con la Triestina abbia risolto tutti i problemi…Ma di cosa??? ci siamo dimenticati forse che venivamo da 4 punti in 8 partite (4 sconfitte e 4 pareggi…) e che non e’ vero che solo il Pordenone ci ha messi sotto, in tanti per fortuna non viviamo nel mondo delle favole( io ricordo un Albinoleffe che al Bonolis ci passo’ lo straccio, solo per citarne una…) Molti menzionano il fatto , che nemmeno dovrebbe essere citato, che siamo a 5 punti punti dai playoff, senza invece rimarcare che siamo a soli 4 punti, non dalla zona playout, ma dall’ultimo posto!!! Per cui per cortesia si abbia il buon senso di non dire castronerie senza senso e pensare a fare punti e a dare continuita’. Basta davvero poco per toccare il fondo in maniera concreta, ma ahime’ gli ultimi 2 anni, al presidente in primis, al direttore sportivo e ci metto anche quell’incapace(calcisticamente parlando ovviamente) dell’allenatore, non hanno insegnato proprio nulla…sbagliare e’ umano , perseverare e’ diabolico, ma andare oltre io personalmente non lo accetto. Ci vuole rispetto!!! Ancora Buon Natale a tutti i veri tifosi del Diavolo.

    Risposta
  • 26 Dicembre 2018 in 13:48
    Permalink

    esagerato….la serie C non è la C2.La serie C è la serie C……ed è cosa che il Teramo nella sua storia calcistica non è così tanto consueta a fare…per vedere annate migliori bisogna ripartire da qui, e non per forza dalla apocalisse.Basta trovare chi mette i soldi e tutto si risolve!!!Poi se c’è chi pensa che gli asini volino……

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *