Undicesima (e ultima???) domanda al Presidente

Carissimo Presidente,

premesso che la Teramo Calcio Srl è una società sportiva di natura privatistica, non possiamo non sottolineare come il suo valore sia funzione SOLO ED ESCLUSIVAMENTE della città che rappresenta e dei tifosi che seguono la squadra.

In qualità di sostenitori storici del Teramo 1913 ci sentiamo quindi di voler chiedere chiarimenti in merito all’articolo pubblicato oggi sul Messaggero in merito al possibile ingresso in società di un imprenditore bolognese di origini campane, il Sig. Di Matteo.

Ci stupisce innanzitutto il timing dell’operazione, visto che solo il giorno prima sullo stesso quotidiano era apparso un articolo in cui lei stesso annunciava di voler cedere la società (anche regalandola…), aprendo la strada a nuovi imprenditori anche al di fuori del nostro territorio.

Desta grande curiosità anche il curriculum calcistico del Sig. Di Matteo che proviamo a ricostruire…

Dopo varie esperienze in Spal, Imolese, Mantova, Caserta (città di origine) e di San Pietro Casale nel 2014 acquista il Modena per poi cederla dopo pochi mesi (si racconta di un duro scontro verbale con il vice presidente) a causa di una “due diligence allegra”.
Nel 2016 diventa direttore generale della Santarcangiolese mentre nel corso del 2017 tratta l’acquisto della Lucchese, facilitato dall’ex calciatore Daniele Deoma implicato nel 2011 nell’inchiesta “Premiata ditta calcio sporco” (insieme a Doni, Paoloni e Beppe Signori…).
Recentemente ha anche espresso un serio interesse per l’acquisto dell’Arezzo Calcio.

Le chiediamo quindi:

Nel caso in cui l’operazione con il Sig. Di Matteo adasse in porto, lo stesso rileverà l’intero pacchetto azionario o acquisterà solo una partecipazione all’interno della società?
Esiste un piano industriale pluriennale concordato con il nuovo socio?
Quali sarebbero i reali obiettivi del sodalizio biancorosso alla luce del futuro nuovo assetto?

In attesa di una sua (dovuta) risposta la salutiamo con cordialità.

2 pensieri riguardo “Undicesima (e ultima???) domanda al Presidente

  • 7 Gennaio 2019 in 16:11
    Permalink

    Paura, ora? Dopo che gli avete rotto il c….o per mesi e mesi, ora avete paura che Campitelli se ne va veramente? Quando ve lo dicevo che dovevamo tenercelo stretto… Speriamo che sia solo una falsa notizia altrimenti se il ns. Teramo va in mano di questi speculatori, arrivisti per non dire peggio… Povere a noje…..

    Risposta
  • 11 Gennaio 2019 in 2:03
    Permalink

    Ho avuto modo di ascoltare l’intervista di questo gentiluovo su veraTV.
    Credo che chiunque l’abbia sentita percepisca da se la bomba che sta per esplodere nella valle del tordino.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *