Teramo – FeralpiSalò = 1-2

E’ andata più o meno così…
Bel Teramo nel primo tempo, vantaggio tutto sommato meritato con una Feralpisalò spettatore non pagante. Durante l’intervallo si decide la gara. Probabile cazziatone atomico dell’allenatore ospite ai propri calciatori con perentorio invito ad iniziare a giocare al pallone seriamente al cospetto del nulla, o quasi. Una strigliata che li ha svegliati da un evidente torpore.
E loro da bravi soldati lo hanno subito accontentato… peccato.
Secondo tempo senza storia. Gli Dei del calcio hanno ristabilito le giuste distante tra una squadra con i controcazzi (Caracciolo a parte) e una di bassissima classifica formata da diversi bravi giocatori, alcuni ottimi ma in evidente affanno fisico (altrimenti giocavano altrove) e tanti veramente improponibili non solo per la categoria ma anche per il gioco del calcio. Per non parlare di un allenatore, oggettivamente limitato, espressione chiara di quanto brutto possa essere questo mondo quando una società prova a fare calcio professionistico senza averne le capacità. Nè professionali, nè organizzative, nè di credibilità e nè tanto meno di carattere economico.
Risultato a parte qualcosa di buono si è intravisto. A parte i lisci difensivi, fisiologici per il livello medio di questa squadra, siamo fermamente convinti che con un allenatore “VERO”, di quelli che devi pagare bene per allenare e con una idea di calcio ben precisa, la salvezza potrebbe essere alla portata. Così come siamo messi facile non sarà, ma vogliamo crederci. Peccato che allenatori e Presidenti non si possono infortunare e stare lontani dal campo di battaglia.
Torniamo a ripeterci.
Il calcio è una cosa seria, il Teramo (almeno per noi) è una cosa estremamente seria. In pochi lo hanno compreso. Per molti vivacchiare anche se umiliati, derisi e con le pezze al culo va bene lo stesso. Una iscrizione e un altro anno di professionismo rappresentano una vittoria a prescindere. Una piazza che potrebbe dare tanto… ridotta ai minimi termini. Il Bonolis è diventato un deserto. Tanta gente preferisce fare altro piuttosto che assistere inerme al lavoro di questa incapace società.
Il target degli assenti è abbastanza definito.
I “risultato-patici”… quelli che alimentano la propria passione grazie alle vittorie e alla posizione di classifica sono la maggioranza e sono quelli che servono solo a “fare numero” e utili per il famoso “colpo d’occhio”… i 7mila di Teramo Ascoli per intenderci.
Poi ci sono almeno 1.000 persone, molti dei quali che hanno dedicato e dedicano tutt’ora la propria esistenza al Teramo, ovviamente presenti anche a Pianella e Penne, che hanno deciso con la morte nel cuore di allontanarsi da una passione fino a quando questa Società di incompetenti muoverà i fili della loro passione Biancorossa.
Mentre dei primi e della loro presenza ne possiamo farne volentieri a meno( torneranno in tempi migliori)…. l’assenza secondi è una ferita profonda che possiamo anche non condividere, ma abbiamo il dovere di rispettare e DENUNCIARE, conoscendo e toccando con mano la sofferenza che accompagna questa loro decisione.
Per quanto ci riguarda gradiremmo riavere al nostro fianco questi 1000… anche a Tossicia, piuttosto che farci rappresentare in giro per l’Italia, anche in stadi prestigiosi, da questi incapaci, irrispettosi e menzogneri cronici.

CAMPITELLI VATTENE… E FALLO SUBITO !!!!!!

F-U-O-R-I   D-A-L  C-A-Z-Z-O

FORZA MAGICO TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO

Un pensiero riguardo “Teramo – FeralpiSalò = 1-2

  • 4 Febbraio 2019 in 13:42
    Permalink

    Condivido, come sempre, gran parte del commento e sono d’accordo sul fatto che, nonostante tutto, possiamo ancora salvarci. Si consideri che, con l’approvazione del regolamento play off e play out, nel ns girone dovrebbero essere solo 2 le retrocessione. L’ultima direttamente e l’altra dallo spareggio penultima terzultima. Quindi ritengo che 40-41punti dovrebbero bastare… Certo, è necessario vincerla, qualche partita, tipo la prossima col Rimini e l’altra almeno 1punticino a Fano. Cambiare ancora allenatore, secondo me, sarebbe solo deleterio, perché non credo al ritorno di Zichella, ottimo con le giovanili, un po’ meno con i calciatori veri né ad un eventuale terzo che porterebbe solo altra confusione. Si spera anche in un pronto ritorno di Speranza perché Caidi senza di lui, purtroppo, sbaglia e pure spesso. Tutti allo stadio e forza Teramo. Ci crediamo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *