Calabrisella Mia

Il profondo sud ha ancora tanto da insegnare al Teramo 1913. Il Vecchio Diavolo a Rende incrocia una squadra tecnicamente inferiore, ma paga caramente una cazzata e il non aver chiuso la partita quando la partita la teneva in mano.

Incidenti di percorso ci possono stare, fanno parte dei giochi. Quello che il tifoso non vuole vedere é la mancanza di reazione che fa seguito al pareggio regalato ai calabresi. La non-reazione é dovuta probabilmente al calo delle condizioni fisiche nel secondo tempo, una prerogativa che una squadra che – per ammissione del suo mister – si definisce “ambiziosa” non dovrá piu concedersi.

Niente di drammatico, tutto recuperabile. C’é una categoria di tifosi (vedasi sotto) che da piu valore a chi butta il cuore oltre l’ostacolo anche quando é cotto, piuttosto che ai due punti persi.

La trasferta di Rende sará in realta ricordata per l’ennesima missione 1913 svolta da una cinquantina di anime biancorosse, impegnate in una traversata piu lunga della Transiberiana. Non mollano mai. Lottano ed incitano la squadra SEMPRE anche quando sono stanchi. Non conoscono resa.
La loro grinta é l’esempio dal quale TUTTO l’ambiente 1913 deve trarre ispirazione.

Ora avanti con la Viterbese e l’infrasettimanale…. SI DEVE VINCERE!!!!

FORZA MAGICO TERAMO VINCI PER NOI
DEVI VINCERE!!!!

Un pensiero riguardo “Calabrisella Mia

  • 23 Settembre 2019 in 13:57
    Permalink

    C’è vo’ la calm. Quante ce ne vo? Quanto tempo ancora per affilare gli schemi, le giocate, e quanto per diventare una squadra cinica, che sfrutta le occasioni, che finalizza le giocate? 4 punti in altrettante partite. 1punto a gara media play out. Credo che ora i nostri atleti debbano impegnarsi al massimo (non che non lo facciano già) e dimostrare a tutta la città e all’ambizioso Presidente che meritiamo, considerate le premesse estive, un po’ di più di quanto già visto per gli ultimi 4 campionati. Forza Teramo dunque e domenica sera i punti dovranno essere 10.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *