Amara Lucania

Il Report odierno lo vogliamo dedicare ad un amico Piviere che pur con il biglietto già  in tasca non ha potuto accompagnare e sostenere il magico Diavolo, come suo solito, per un improvviso problema di salute. In bocca al lupo “vecchio piviere” e rimettiti presto.

Le strisce positive sono fatte per essere interrotte. Infatti l’abbiamo mestamente interrotta a Potenza, un campaccio che non ci porta bene, contro il neopromosso Picerno.
Dispiace perchè il risultato è apparso fin troppo penalizzante. Non siamo stati il solito Teramo questo è innegabile…. ma è altrettanto vero che nel primo tempo la gara è stata ben gestita, con il solo demerito (decisivo a conti fatti) di aver fallito due occasioni gol importanti che a questi livelli non puoi affatto concedere.
Il Picerno, nel suo piccolo,  ha avuto la capacità di correre tanto, aggredire  e finalizzare le pochissime occasioni create. La gara, crediamo, si possa racchiudere in questa breve considerazione
Colpa nostra  ? Sicuramente si….ma non siamo ancora una squadra perfetta. Non lo eravamo prima, non lo siamo oggi.
Entrare nel merito delle prestazioni dei singoli sarebbe riduttivo. Questa è una squadra che nonostante le grandissime individualità per vincere non può prescindere dalla grande prestazione “corale”.
Oggi troppe cose non hanno funzionato, soprattutto nel secondo tempo. Riteniamo sia doveroso tornare con i piedi per terra e, in tutta umiltà, tornare ad arrivare prima sui palloni e mordere le caviglie degli avversari.
La giornata di oggi nulla deve togliere a quanto di buono fatto nelle giornate precedenti. La consapevolezza che ci dovrà  accompagnare sarà quella di vivere giornata dopo giornata un campionato, non certo da vincere, ma da interpretare  come protagonisti per un buon posto nei play off.
Un percorso lungo e tortuoso che ci farà gioire ed incazzare, a domeniche alterne,  ma che aiuterà a costruire il TERAMO DEI SOGNI.
Domenica prepariamoci con serenità ad una grande sfida. Il Bonolis dovrà essere una bolgia la Ternana dovrà essere annientata in campo e sugli spalti….
Tempo sette giorni e torneremo a gioire……
Un plauso, l’ennesimo, ai 100 eroi sugli spalti. Loro rimangono vincitori a prescindere. Anche oggi abbiamo giocato praticamente “in casa”. Purtroppo non è bastato ma l’orgoglio di sapere che a “difesa della città” possiamo contare su tanta e tale passione addolcisce l’amarezza per una sconfitta che non fa malissimo perché in fin dei conti, deve solo aiutare a crescere.

2 pensieri riguardo “Amara Lucania

  • 10 Novembre 2019 in 20:44
    Permalink

    Mi spiace ma a differenza che col Potenza dove ci presentammo con umile consapevolezza di una classifica si bugiarda ma pesante, oggi è stato punito un Teramo presuntuoso e mieloso con uno stucchevole gioco orizzontale e assenza cronica di veleno in attacco. Si torna a Teramo (io resto qui!) giustamente puniti ma con un grande spunto di riflessione: 3 erano i punti in palio col Picerno, esattamente gli stessi in palio con la Ternana alla prossima e col Bari, Reggina e Catania. Spero trattasi di una sporadica ubriacatura e che presto il Teramo torni a splendere. Io ci credo. Forza magico diavolo

    Risposta
  • 11 Novembre 2019 in 14:20
    Permalink

    Lo so, ragiono da tifoso ed ovviamente mi lascio condizionare dai risultati. Mi è vi chiedo, ormai ad un terzo del campionato, ma il nostro bravo mister ha capito finalmente le potenzialità ed i limiti di questa squadra? Se li ha capiti, perché spesso nelle situazioni negative (quando siamo sotto per intenderci) cambia 5 uomini e l’assetto in campo? Se cambi, vuol dire che qualcosa non ha funzionato e quindi hai sbagliato ad impostare la partita? Questa squadra se deve attaccare da’ il meglio. Se viene attaccata va in difficoltà. Se non abbiamo compreso questo ormai ad un terzo del campionato, la cosa mi preoccupa, e non poco. Il tosto è alle porte: Ternana, Bari, Reggina, Catania… Mettiamoci riparo. Soprano può giocare? È pronto?…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *