106 e più anni di Gloria. Il tuo futuro è nella tua storia

Prima di riprendere a parlare di calcio giocato, ci preme tornare sull’argomento Museo del calcio teramano, tema che ci sta molto a cuore come Vecchi Pivieri, tifosi del Teramo 1913, ma soprattutto come teramani.

Come é noto, é maturato negli ultimi anni da parte della tifoseria un progetto importante e ambizioso che intende ripercorrere piu di cento anni di storia calcistica, e non solo, della nostra citta. Il Museo del calcio teramano nasce come progetto a beneficio della comunitá, per la cittá. Progetto che puó vantare un ampio (e aggiungiamo ovvio) consenso cittadino.

Progetto che tuttavia vediamo al momento arenato davanti l’ostacolo della sede, dopo la volontà espressa dal patron del Teramo calcio, Franco Iachini, di non concedere l’uso dei locali che erano stati destinati nel progetto originario alla realizzazione del Museo.

Sede del Museo del calcio teramano a nostro giudizio non puo che essere lo stadio Gaetano Bonolis. Perche é uno stadio appena rinnovato (e di questo va ringraziata la Teramo calcio), un gioiello che va ad arricchire la centenaria storia del calcio cittadino, e che quindi non puó non essere parte integrante della sua narrazione. Qualsiasi altra soluzione sarebbe, a nostro modo di vedere, un ripiego innaturale, un palliativo.

Dal giugno 2019 la Teramo calcio possiede la gestione del Gaetano Bonolis e quindi ne dispone nel modo piú consono ai propri interessi. Ma gli interessi di una societá di calcio sono anche quelli dei propri tifosi, l’asset piú importante per chi nutre ambizioni nel calcio.
Quasi centodieci anni di storia sono patrimonio della cittá, della comunita intera, un vanto che va tutelato e salvaguardato. Per realizzare un progetto cosi ambizioso é necessario avere un comune sentire di ció che é bene pubblico, e tifoseria e Societá Teramo Calcio (ma anche Istituzioni cittadine!!!) devono agire come unica entitá.

Il calcio non é solo lo sport piu bello e popolare del mondo. É vero, é diventato sicuramente business negli ultimi decenni, tuttavia non é solo ed esclusivamente business (per fortuna). Il calcio é passione, identitá, partecipazione ed emozione. É ricordi.

Come regalo della Befana ci auguriamo che tutte le componenti sportive e Istituzionali della Citta’ facciano proprio il Progetto e lo prendano a cuore per alimentare la storia del calcio teramano… per i suoi tifosi, insieme ai suoi tifosi. Creare un Museo “dinamico” dove storia sportiva e storia della Città si fondano in un unico percorso, crediamo sia qualcosa di unico e innovativo che andrebbe sostenuto da TUTTI I TERAMANI!!!!
Andrebbe fatto per Teramo e per il Teramo 1913.

A.D. Gennaio 2020.
Vecchi Pivieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *