vecchipivieri.com il blog dei tifosi del teramo

. . . il sito dei tifosi del Teramo Calcio

Il Report
cc

Il Blog dei tifosi del Teramo

Il Report del Piviere 

Albinoleffe - Teramo = 1-0

di Staff

Dilettanti allo sbaraglio...

Non era Bergamo dove potevamo pretendere di conquistare i punti salvezza, come non lo sarà nessun altro campo della Lega Pro, girone B.
Sconfitta netta, meritata, cercata e voluta contro l'ennesimo avversario che ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo.
Anche oggi gli indegni offrono del loro meglio sotto l'aspetto del nulla assoluto.
Una partita da vincere conclusa con un solo misero ed anche ciabattato tiro in porta. Inaccettabile ed umiliante soprattutto al cospetto dei VENTI EROI, i nostri gladiatori sugli spalti, quelli che alla fine il loro personale campionato lo vinceranno a mani basse.
Oramai anche il più inguaribile degli ottimisti si sente con un piede e mezzo in serie D... una retrocessione, ampiamente prevista a consuntivo del mercato "da 9 pieno" di Gennaio, che speriamo non risulti devastante anche per il nostro futuro.
Ipotizzare la "conquista" dei play out (perché di vera e propria conquista si tratterebbe) non è al momento possibile. Siamo la peggiore in assoluto, l'unica ad essersi indebolita a dismisura rispetto ad inizio stagione. Mentre le dirette concorrenti acquistavano poco e bene, noi al contrario, grazie alle geniali intuizioni, lo facevamo tanto e male.
Dire che ci siamo abbondantemente rotti il cazzo appare scontato ma lo ripetiamo a scanso di equivoci. Così come ci siamo abbondantemente rotti il cazzo di assistere a passerelle televisive di chi per dignità personale e per rispetto nei confronti di una intera città dovrebbe sotterrare la testa sotto dieci metri di terra.
Entrare nel merito della gara non avrebbe senso anche oggi ci hanno prima studiato, poi agevolmente controllato ed infine, dopo aver ben compreso di avere a che fare con un branco di criceti, inevitabilmente punito grazie all'ennesimo errore difensivo, una idiozia causata stavolta dal redivivo Scipioni "Modello 2.0", il tastierista più veloce del web, oramai un ex giocatore a tutti gli effetti, letteralmente sovrastato nel contrasto aereo dal diretto avversario.
L'ultimo posto è la logica conseguenza di un fallimento a tutto tondo con responsabilità ben precise e che non finiremo mai di rimarcare.
La strategia societaria è stata quella di puntare sull'incompetenza di una gruppo dirigente di sprovveduti, incapaci, dilettanti allo sbaraglio ? Perfetto... con l'ultimo posto l'obiettivo è stato centrato. La serie D è la giusta punizione. Complimenti a voi!!!
Nel professionismo non c'è posto per finti direttori sportivi, finti direttori generali, finti team manager... l'unica figura professionalmente all'altezza e lo diciamo senza ironia ma con estrema convinzione è il buon Leo Rastelli, impeccabile… ma troppo poco per mantenere la categoria.
Siamo pronti a tutto, affronteremo il destino con la massima serenità ma con la ferma volontà di fare, con i mezzi a nostra disposizione, terra bruciata attorno alle inutili e dannose persone che hanno contribuito a sfasciare in un sol colpo tutto quanto di positivo costruito in un decennio.
FUORI DAL CAZZO GLI INCAPACI !!!! DA SUBITO !!!!!

FORZA MAGICO TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO


gli ultimi messaggi dal muro...
di ANATEMA il 23/06/2017 alle 13:03:32    
La scelta dei contratti pluriennali necessari per l'appetibilità dei traferimenti possono giocare brutti scherzi tuttavia fisiologici, fanno parte del rischio del prenderci o meno sulla scelta del giocatore. Se però poi la transumanza non si attiva motu proprio nè per atto d"impulso bene fa Repetto a proporre il sovraffollamento della la stalla. Qualcuno comincerà per forza a guardarsi attorno se vorrà rendersi visibile. Ma certezza non c'è co sta crisi e co sti tempi di vacche... magre.
 
di Strömberg il 23/06/2017 alle 02:24:55    
Meglio così allora, andasse direttamente a cagare
 

Documento senza titolo

www.vecchivieri.com - il blog dei tifosi del teramo calcio - mail: info@vecchipivieri.com