vecchipivieri.com il blog dei tifosi del teramo

. . . il sito dei tifosi del Teramo Calcio

Il Report
cc

Il Blog dei tifosi del Teramo

Il Report del Piviere 

Teramo - Fano = 2-1

di Staff

Con la passione non si scherza...

La partita era di quelle decisive. Tre punti fondamentali da conquistare con qualsiasi mezzo.
Missione compiuta. Con le mani e con i piedi come si addice ad una squadra giovane che si deve salvare. Con una prestazione in linea con le ultime casalinghe, ovvero molto mediocre.
Fortuna ha voluto che dall'altra parte c'era il nulla o quasi e nonostante tutto hai tremendamente faticato a vincere. Un lampo nel buio ci ha regalato i tre punti
Abbiamo la piena consapevolezza che non sarà una passeggiata, alla lotta siamo pronti e perfettamente abituati.
Quello a cui non siamo pronti e perfettamente abituati è il farci prendere per il culo, vorremmo metterlo subito in chiaro. Non pretendiamo nulla. Ribadiamo fino allo sfinimento che i grandi nomi non ci appartengono e proveremo a sostenere questi ragazzi fino all'ultimo filo di voce.
Ma senza voler entrare nel merito delle scelte tecniche, riteniamo di aver colto alcune situazioni decisamente poco chiare sotto l'aspetto della conduzione tecnica.
In un contesto di rosa qualitativamente livellata verso l'alto (che non siamo noi) è chiaro che l'allenatore può e deve lavorare su un progetto tecnico adeguando i giocatori e moduli alla propria idea di calcio. In passato ci siamo trovati di fronte a scelte che hanno diviso la piazza. Scelte non condivisibili ma perfettamente legittime.
Oggi lo scenario appare molto diverso. La rosa è stata assemblata con un budget estremamente ridotto. Molto basso per una categoria prestigiosa e impegnativa. A consuntivo di quanto abbiamo potuto vedere in un intero girone di andata è stato anche fatto un lavoro eccellente.
Il mix tra giocatori di sicuro affidamento e giocatori ai quali non affideresti nemmeno la maglia della "Poggese" sembrava perfetto.
Il blocco di squadra appariva ben definito.
Quelli "forti" (e ce ne sono) titolari inamovibili… quelli "semi forti", con un discreto curriculum sulle spalle, i cosiddetti "modesti operai del pallone", subito a ruota per bilanciare questo mix... gli "inguardabili" in attesa di un posto al sole con la speranza di un avanzamento di "grado" strada facendo per poter annoverare, almeno qualcuno di loro, tra i nuovi miracoli sportivi della nostra piazza. (tipo Perrotta per intenderci).
Definito ciò pensavamo che Mister Asta, con tanta grinta e capacità tattiche, potesse mantenere stabile questo equilibrio. Da qualche settimana, soprattutto nelle gare casalinghe, notiamo una inspiegabile predisposizione a sbilanciare verso il basso gli equilibri già precari di questa squadra.
Gli "inguardabili" sembrano aver preso il sopravvento rispetto a quelli "forti" e non riusciamo a capire quale motivazione possa aver spinto Mister Asta ad auto-flagellarsi (e flagellare noi di conseguenza) in questa maniera.
La folle decisione odierna di schierare in unica soluzione il duo d'attacco Foggia-Barbuti, lasciando in panchina Tulli stava per risultare fatale.
Uno alla volta li riusciamo a metabolizzare e persino incoraggiare, tutti e due assieme manco per il cazzo, perdiamo il lume della ragione, usciamo fuori di senno.
L'umiltà ci appartiene ma noi che, nel nostro piccolo, qualche centravanti di livello lo abbiamo visto....riteniamo di non meritare a prescindere stillicidi così indecorosi.
Così come ci siamo abbondantemente rotti il cazzo di vedere ai margini di questa squadra Bacio Terracino, l'unico giocatore della rosa che conosce la parola "gol"... l'unico giocatore della rosa capace di non scambiare la porta avversaria per un insignificante accessorio del terreno di gioco... 'unico giocatore che la porta la vede e la sente. Non sarà Insigne ma rappresenta il meglio che abbiamo a disposizione. E per salvarci IL MEGLIO DEVE GIOCARE, anche perché, numeri alla mano, ha la media gol/minuti giocati di Leo Messi… e per l'ennesima volta ci ha salvato il culo.
E' evidente che il problema è SOLO ED ESCLUSIVAMENTE di carattere personale. Preferire chiunque di questa rosa a Bacio Terracino è un insulto al gioco del calcio, un insulto all'intera piazza biancorossa e non può essere spiegato in alcun modo. Tutte le giustificazioni tendono ad apparire delle palesi prese per il culo nei nostri confronti.
Conservare la categoria è condizione PRIMARIA per tutti noi. Le difficoltà proveremo a superale tutti assieme ma NULLA DEVE ESSERE LASCIATO AL CASO...men che meno ai capricci personali.
Non sono i GIOCATORI a doversi adattare ai moduli, ma i MODULI ai giocatori.....soprattutto quando il materiale umano a disposizioni non è eccelso.

Ugolotti DOCET

Con la nostra passione non si scherza.

FORZA MAGICO TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO
TUTTI A REGGIO


gli ultimi messaggi dal muro...
di Staff il 16/01/2018 alle 22:04:53    
Il Report del Piviere La grande schifezza... di Staff Cosa Nostra Bilanci fiabeschi... fidejussioni di carta straccia… campionati affrontati senza alcuna copertura finanziaria. Una associazione a delinquere che, oltre a delegittimare il gioco più bello del mondo, causa enormi danni a tutte quelle Società che tra mille difficoltà provano a far quadrare i propri conti. Impegno che il più delle volte si rivela deleterio nel momento in cui ti trovi a dover affrontare un campionato che si regge da sempre solo ed esclusivamente sull’illegalità diffusa... Ricordiamo il Pisa… vincitore di un campionato di serie C dove era stato ammesso a partecipare con garanzie bancarie falsificate… ai toscani non solo fu ratificata con applausi la conquista della SERIE B… ma ne ottenne benemerita conferma anche nel momento in cui gli imbrogli vennero a galla nudi e crudi. Ricordiamo il Mantova… autore lo scorso anno di una “brillantissima” salvezza conquistata sul campo grazie all’acquisto, senza moneta, di importanti pedine. Un risultato truffaldino ottenuto a discapito di chi le regole le ha sempre rispettate. Come il povero Lumezzane retrocesso sul campo per mano… anzi per “piede” di Caidi e successivamente sparito dal panorama calcistico nazionale. Ricordiamo Parma- Ancona… una gara dal risultato cristallino che ha contribuito a cambiare la qualità della vita di interi quartieri della periferia napoletana… Comportamenti palesemente illegali avallati da chi dovrebbe, al contrario, effettuare serrate azioni di controllo e calare la mannaia indipendentemente dalla TESTA da tagliare. Ma la storia si ripete. L’accanimento terapeutico e in un certo senso anche l’occhio di riguardo che sta interessando il Vicenza Calcio dimostra che le cose tendono a peggiorare anno dopo anno. Una società come quella vicentina, con un parco giocatori di prim’ordine, ma con debiti faraonici, si appresta a falsare l’ennesimo campionato. Si appresta molto probabilmente a conquistare una salvezza a discapito di chi lavora rispettando le regole imposte. E pensare che ci eravamo illusi... qualche “purista” a partire dal 2015 aveva preso atto che per garantire la legalità nella terza serie nazionale bastasse condannare i “cattivi” CON PENE ESEMPLARI anche per “il solo tentativo di porre in essere atti finalizzati ad alterare risultati sportivi”… Decisamente bizzarro… decisamente chiaro come tutto viene modulato sulla base dei colpevoli. Forti ed implacabili con i piccoli… supini e forse anche complici con i grandi. Fate schifo… lo abbiamo provato sulla nostra pelle quanto siete vomitevoli. Ci avete sottratto il sogno di una vita conquistato sul campo sulla base di congetture, interessi economici, intercettazioni telefoniche tra imbecilli e sanzionando oltre misura un goffo quanto ingenuo tentativo ( per altro fallito come da prove certe) di uniformarsi al sistema anche per legittima difesa. Mentre regalate calcio a chi CARTE E CONTI ALLA MANO pone in essere atti finalizzati alla frode sportiva e li accompagnate nel percorso di "pentimento & purificazione" Perché se è vero che deve essere punito il solo TENTATIVO di truffa non comprendiamo come non si debba punire con la stessa decisione la concreta ed acclarata azione fraudolenta. Ma “giustamente” il PROFESSIONISMO va premiato quello DELINQUENZIALE ancora di più… i prestigiatori finanziari, gli imbroglioni (quelli bravi) vanno comunque rispettati… è il ladro di polli che deve MORIRE e lo deve fare a reti unificate! Li avesse avuti la Teramo Calcio 14milioni di euro di debiti l’intero panorama calcistico avrebbe gridato allo scandalo e pretesto la testa sanguinante di tutti i tifosi teramani… d’altronde nell’anno di Cari ci chiusero le porte dei play off per un semplice cavillo contabile… per poi a debita distanza di anni ammettere che il tutto non era affatto vero… si era trattato di un deprecabile errore di valutazione… peccato… Come tifosi del Diavolo non abbiamo mai preteso nulla…. ci siamo rialzati più forti di prima… il SOGNO probabilmente rimarrà tale per un altro secolo… ma la costanza di monitorare ogni vostra azione e la soddisfazione di MANDARVI A FARE IN CULO con tutte le nostre forze quello non verrà mai meno. SCHIFOSI !!!! Adesso sotto con il calcio giocato... niente scuse e andiamoci prendere questa salvezza. Conquistiamola tutti assieme come nostra abitudine con il solito carico di passione, di amore per i nostri colori, con la rabbia e la voglia di andare oltre tutta la merda che ci circonda. FORZA DIAVOLO FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO
 
di Staff il 31/12/2017 alle 11:50:51    
AUGURI 1913 AUGURI TERAMO CITTA' BUON 2018
 

Documento senza titolo

www.vecchivieri.com - il blog dei tifosi del teramo calcio - mail: info@vecchipivieri.com