vecchipivieri.com il blog dei tifosi del teramo

. . . il sito dei tifosi del Teramo Calcio

Il Report
cc

Il Blog dei tifosi del Teramo

Il Report del Piviere 

Teramo - Pordenone = 0-1

di Staff

Il Grande Imbarazzo...

Imbarazzante. A tratti deprimente.
Una differenza di valori in campo che lascia poco spazio alle recriminazioni. Con molta probabilità questo era il peggiore avversario da incontrare in un momento così delicato.
La campagna acquisti aveva generato un discreto entusiasmo... Ravenna, seppur beffarda, qualcosa di positivo lo aveva lasciato intravedere... ma la giornata di oggi ha decisamente ridimensionato un gruppo di giocatori che non sembra all'altezza di un campionato così difficile.
Posizione di classifica pertanto più che "meritata" per quanto espresso dal campo
L'innesto dei nuovi elementi forse porterà ad un salto di qualità, ce lo auguriamo tutti, ma le premesse sono tutt'altro che incoraggianti.
L'esordio del giovane ivoriano, seppur un vero fuoriclasse rispetto a Foggia, non ha certamente entusiasmato... ma quello che più ha lasciato l'amaro in bocca è stata la vergognosa prestazione di alcuni "vecchi", surclassati al limite dell'umiliazione da avversari apparsi al cospetto autentici giganti.
Non avremmo mai voluto puntare il dito sui singoli ma la misura è colma e ci sembra l'ora di manifestare tutto il nostro disappunto.
Con la conferma del giovane Calore in porta si continua a scherzare con il fuoco.
Sono ad oggi almeno sei o sette i punti buttati nel cesso per sue evidenti colpe. Dopo l'indecisione fatale di Sabato scorso arriva l'ennesima "perla" odierna… un gol da 30 metri assolutamente parabile ha regalato di fatto i tre punti al Pordenone… i minutaggi sono importanti ma vanno gestiti con intelligenza e non devono rappresentare un problema ma una opportunità.

Stesso discorso per Di Pietrantonio... un pianto amaro, inadeguato alla categoria messo letteralmente "a giro" dal suo avversario diretto. Una prestazione assurda ai limiti del grottesco. Non sa attaccare... non sa difendere... non sa fare nulla che possa essere utile alla causa. Da rispedire a calci nel culo da dove è venuto.
Una domanda sorge spontanea... ma nel fiorente settore giovanile della Teramo calcio è possibile che non esista un calciatore migliore di questo??? Impossibile... guardate meglio!!!

E che dire Varas ???? dell'occasione divorata davanti alla porta per un misto di idiozia, incapacità ed egoismo... erano almeno tre i compagni pronti a ribadire in rete una palla facile facile... ma di cosa cazzo vogliamo parlare di fronte a questa gente che prova a fare pallonetti e/o scavetti quando ha serie difficoltà nel mettere insieme due palleggi di fila???
Maledetta Playstation!!!

Un discorso a parte merita l'Amadio-Bis... probabilmente l'origine di tutti i mali di una squadra in perenne affanno. Oltremodo lento, molle, indisponente e senza idee... oggi letteralmente annullato da un avversario che senza eccessivi sforzi lo ha saputo ridurre ai minimi termini. Da due anni appare un giocatore irriconoscibile... lontanissimo parente di quel metronomo prezioso che aveva in Cenciarelli la sua "manna dal cielo". Crediamo sia evidente che ne abbiamo pieni i coglioni anche di questo ex giocatore assolutamente DEMOTIVATO e con la testa altrove. Un problema enorme considerato che il nuovo staff tecnico ha ritenuto NON OPPORTUNO intervenire in quel settore nevralgico del campo. Pur vomitando bile… ne prendiamo atto.
La salvezza forse è ancora alla portata ma il cambio di passo deve essere immediato e deciso. Così come deve cambiare l'atteggiamento in campo. Oggi abbiamo visto troppe mani sui fianchi e poco ardore. I cinque minuti di recupero, in genere deputati alla battaglia con qualsiasi mezzo, lecito e illecito, sono scivolati via con una tranquillità disarmante.
Una pericolosa rassegnazione che non ci appartiene. Un rilassamento... molto vicino al menefreghismo che NON VI PERDONEREMO più.
Sabato saremo a Fermo... noi di sicuro...VOI vedete che cazzo dovete fare perché il 1913 per noi è una cosa tremendamente SERIA... sappiatelo tutti... dal primo dei dirigenti all'ultimo degli impiegati.
Adesso vaffanculo tutti, possiate avere una notte tormentata come quella che ci regalate da mesi, e preparatevi a dovere per una partita che avete l'obbligo di vincere senza se e senza ma...
Il "tempo delle mele" è abbondantemente finito. Avete scartavetrato il cazzo.
FUORI LE PALLE altrimenti FUORI DALLE PALLE.

FORZA MAGICO TERAMO
FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO


gli ultimi messaggi dal muro...
di Strömberg il 22/02/2018 alle 13:25:38    
Dopo che è riuscito a iscriversi con 18 milioni di euro sul groppone non mi meraviglia più niente, anzi secondo me si salverà senza troppi patemi. Forse qualche paladino del cosiddetto calcio pulito può darci la sua opinione in merito...
 
di Staff il 21/02/2018 alle 21:06:41    
Scheda semiseria dell'arbitro della gara ALESSIO CLERICO di TORINO di Osservatore Ciabot per la gara con il Bassano Ancora un 1° anno per i biancorossi. Sarà infatti Alessio Clerico della Sez. di Torino a dirigere la gara tra Teramo e Bassano. Dopo il disastroso arbitraggio di Donda, ci auguriamo che il giovane piemontese si dimostri all’altezza. Siamo stufi di fare da palestra… per noi la categoria non è un gioco! Che il Palazzo lo capisca bene! O urleremo più forte! Solo 8 gare al suo attivo con 3 vittorie dei locali, 2 pareggi e 3 vittorie degli ospiti. Gli amici lo chiamano simpaticamente “Ciabot” dal nome del famoso Barolo della omonima Cantina Clerico, di cui pare sia socio azionario. Curiosità è che da noi “Ciabot” vuol dire grassottello, ma la parola viene anche usata per esternare una situazione di rottura di palle (c’abbott). Pare, ma non si ha documentazione certa, che sia nipote del famoso Jacky Clerico, oramai scomparso patron del Moulin Rouge di Parigi. Respect Da un punto di vista disciplinare sono 30 le ammonizioni (media 3,75 a gara) e nessuna espulsione. Solo 1 rigore concesso. Nessun precedente con le due squadre.
 

Documento senza titolo

www.vecchivieri.com - il blog dei tifosi del teramo calcio - mail: info@vecchipivieri.com